Lo scrub, questo… sconosciuto Next item Gambe e calore estivo: due...

“Ma certo che so cosa sia lo scrub!” – tu mi risponderai leggendo il titolo di questo post.
Io immagino che tu conosca questo trattamento, ma mi sono resa conto, parlando con i clienti, che davvero pochi di voi hanno l’abitudine di eseguirlo regolarmente, almeno una volta al mese (l’ideale sarebbe una volta a settimana).

L’IMPORTANZA DELL’ESFOLIAZIONE
L’esfoliazione regolare è importante non solo per eliminare le cellule morte dalla superficie della pelle e favorire il turnover cellulare, ma anche perché tutti i prodotti che applicheremo successivamente (da un olio anticellulite, alla crema idratante o nutriente, passando per il gel gambe) risulteranno molto più efficaci. Inoltre la pelle apparirà levigata e luminosa.

PEELING, SCRUB, GOMMAGE…
Con i termini peeling, scrub e gommage si intendono trattamenti diversi, seppur volti al medesimo obiettivo, cioè l’esfoliazione dell’epidermide.
Lo scrub, su cui ci concentreremo, è un procedimento non invasivo, molto semplice, che sfrutta l’azione abrasiva di microgranuli naturali (Sali, zucchero, mandorle micronizzate, etc…).
Il peeling è un trattamento professionale che sfrutta l’azione di acidi specifici: si esegue solitamente da un’estetista (quelli più leggeri) o da un medico.
Il Gommage è la tecnica più dolce, adatta alle pelli più sensibili. In particolare, il Gommage marocchino prevede l’utilizzo di una pasta di sapone (sapone nero), solitamente profumata all’eucalipt, accuratamente massaggiata su tutto il corpo e lasciata riposare qualche minuto. Successivamente viene rimossa con l’ausilio di un guanto esfoliante, con dolci massaggi circolari.

LO SCRUB CASALINGO
Preparare uno scrub in casa è davvero semplice.
Per la base sono sufficienti:

5 cucchiai di zucchero (meglio se di canna)
2 cucchiai di miele
2 cucchiai di olio di mandorle (o Jojoba, se hai una pelle sebacea, ma va bene anche l’olio di oliva)

Mescola tutti gli ingredienti insieme fino ad ottenere un impasto omogeneo. A questo punto puoi aggiungere 7 gc in totale di oli essenziali  e/o vegetali in base all’effetto che vuoi ottenere.
Per esempio:
olio essenziale di menta per rinfrescare e dare tono alla circolazione;
o.e. di pompelmo (azione lipolitica e drenante);
olio essenziale di carota (rigenerante cutaneo e anti age);
o.e. di cipresso (vasocostrittore);
Estratto di edera (anticellulite);
etc etc…

Massaggia delicatamente con movimenti circolari su tutto il corpo, prendendo una piccola quantità di prodotto per volta nel palmo della mano. Nelle zone critiche (cuscinetti, adiposità) il massaggio può essere più energico a patto che non sia presente una fragilità capillare. Completa con una doccia e l’applicazione della tua crema/olio corpo.

NOTA BENE Le dosi sopra elencate si riferiscono ad uno scrub corpo. Potrai utilizzare gli stessi ingredienti per uno scrub viso, riducendo le dosi (2 cucchiai di zucchero, ½ di miele, 1 di olio) ed aggiungendo oli essenziali (carota, cisto, lavanda, rosmarino) od estratti delicati per un totale di 3 gc.

 

Credits: it.freepik.com/foto-vettori-gratuito/sfondo    fondo foto creata da freepik – it.freepik.com